Come scegliere l’integratore giusto in base alle proprie carenze. Info, consigli, prodotti migliori

Perché vuoi prendere un integratore? Se stai cercando una soluzione rapida alla perdita di peso o una pelle sana in poco tempo, purtroppo non esiste integratore che possa offrirti questi miracoli. Ci sono integratori che possono aiutarti a soddisfare le tue esigenze nutrizionali per sostenerti e mantenere ottimi risultati, ma sappi che qualsiasi integratore che afferma di essere una soluzione rapida per qualsiasi cosa è una bufala. In questo articolo illustrerò quali sono i principali integratori per le principali carenze, così che tu possa trovare quale è l’integratore giusto per te.

Scegliere l’integratore giusto

Innanzitutto devi sapere che gli integratori sono supplementi che integrano una sana dieta e un buon stile di vita. Perciò è importante capire che il cibo è il modo migliore per ottenere vitamine e minerali. Ma a volte può essere difficile mangiare abbastanza verdure fresche, frutta, cereali integrali o latte.

Scegliere l’integratore giusto può essere un modo sicuro per aumentare i nutrienti quando ne abbiamo bisogno. Però raccomando sempre di rivolgersi al proprio medico (o farmacista) e di tenere sempre bene a mente che gli integratori non sono un gioco e non possono assolutamente sostituire il cibo.

Possibili carenze

Se ritieni che la tua dieta manchi di determinate vitamine o minerali, il medico può raccomandare un esame del sangue per confermare. Ad esempio, se sei stato vegano per alcuni anni, potresti voler controllare i tuoi livelli di vitamina B12, calcio e vitamina D.

Indipendentemente dal tipo di dieta che segui, informa il medico se hai questi sintomi:

  • Perdita di capelli estrema.
  • Dolore osseo o articolare.
  • Stanchezza grave.
  • Battito cardiaco irregolare.
  • La visione cambia.
  • Ferite che guariscono lentamente.

Le carenze nutrizionali sono rare nei paesi dove l’obesità è un problema di salute molto più grande, ad esempio gli Stati Uniti. Ma c’è una crescente preoccupazione che alcuni americani stiano venendo meno in alcuni nutrienti chiave. Tra l’elenco ci sono:

  • Vitamina D.
  • Calcio.
  • Potassio.
  • Magnesio.
  • Ferro.

L’integratore giusto e la sicurezza

Gli esperti concordano sul fatto che non vi è alcun danno nel prendere un multivitaminico ogni giorno. Ma se mangi anche cibi e bevande fortificati, potresti andare oltre il livello tollerabile (UL) per alcuni nutrienti. Ciò può aumentare le possibilità di effetti collaterali. Alcuni potrebbero essere lievi, come la nausea. Ma altri, come il sanguinamento, possono essere seri.

Gli integratori alimentari non sono regolati come la medicina. Ciò significa che non c’è modo di sapere esattamente cosa c’è dentro.

Informa sempre il tuo medico di eventuali farmaci che stai assumendo. Alcuni integratori, come l’erba di San Giovanni e la vitamina K, possono interferire con il funzionamento del medicinale. Potrebbe sanguinare di più durante l’intervento chirurgico. L’anestesia potrebbe non funzionare nel modo giusto.

Alcuni integratori richiedono ulteriore cautela

Beta-carotene e vitamina A

Alte dosi di beta-carotene e vitamina A possono aumentare le possibilità di cancro ai polmoni se si fuma.

E se sei incinta, la vitamina A in forma di retinolo può aumentare la probabilità che il tuo bambino abbia difetti alla nascita.

Antiossidanti

L’uso eccessivo di vitamine come C ed E può innescare la crescita tumorale. Possono anche interferire con i trattamenti per il cancro.

Vitamina B12

I supplementi più recenti hanno dosi molto elevate. Se prendi troppo, potresti avere effetti collaterali come ansia, vertigini o mal di testa.

Vitamina D

Troppo di questo può portare ad un accumulo di calcio (ipercalcemia). Questo potrebbe darti calcoli renali.

Ricercare l’integratore giusto

Alcuni integratori alimentari hanno dimostrato di aiutare; e per questo è importante scegliere l’integratore giusto. Ad esempio, il calcio e la vitamina D possono ridurre la perdita ossea e le fratture.

Ma molti prodotti, tra cui erbe come il ginkgo biloba, mancano di prove concrete per le loro indicazioni sulla salute. E se su un integratore c’è scritto che può curare la demenza o il morbo di Alzheimer, beh, non ci credo!

Ricerca sugli integratori

Ecco cosa dicono le ricerche su alcune opzioni popolari:

Acidi grassi Omega-3

La ricerca sugli animali mostra che l’olio di pesce può favorire la salute del cuore, aiutare il flusso sanguigno e ridurre l’infiammazione. La ricerca sull’uomo è meno chiara. Ma alcuni studi suggeriscono che potrebbe:

  • Provocare sintomi di artrite reumatoide, se assunti insieme ad altri medicinali antiretrovirali.
  • Abbassare i trigliceridi, se assunti come prescrizione medica.

La ricerca per dimostrare i benefici degli integratori di omega-3 continua.

Vitamine

Gli integratori con vitamine sono un buon modo per correggere una carenza di nutrienti. Ma i multivitaminici non ti aiuteranno a vivere più a lungo o a ridurre le possibilità di problemi di salute a lungo termine. Ciò include malattie cardiache, cancro o diabete.

E non ci sono prove che le vitamine possano aiutarti a pensare o ricordare meglio.

Supplementi per patologie dell’occhio legate all’età

Una certa miscela di antiossidanti, zinco e acidi grassi omega-3 può rallentare le patologie dell’occhio legate all’età (ARED).

Suggerimenti per l’uso e la conservazione

Le buone regole da seguire includono:

  • Verificare sempre con il proprio medico prima, soprattutto per quanto prendere.
  • Non andare oltre il valore giornaliero raccomandato (DV) per vitamine e minerali a meno che il medico non dica che va bene.
  • I multivitaminici non hanno il 100% del DV per calcio o magnesio. Potrebbe essere necessario un supplemento separato.
  • Acquista marchi con USP, NSF o un altro “sigillo di approvazione” di terze parti.
Altri suggerimenti

Alcuni altri suggerimenti per aumentare la sicurezza degli integratori:

  • Prendere un integratore solo per il periodo di tempo raccomandato. Se stai assumendo un integratore, assicurati di prenderlo solo per la durata raccomandata. Se stai assumendo integratori in risposta a un livello di biomarcatore, ricontrolla il tuo biomarcatore per assicurarti che sia necessaria una continua integrazione.
  • Conservare gli integratori nell’ambiente appropriato. Alcuni integratori devono essere refrigerati e altri tenuti lontano dalla luce. Seguire le istruzioni per la conservazione.
  • Inizia solo 1 nuovo supplemento alla volta. Come ogni buon esperimento, cambia solo una cosa alla volta. Quando si avvia un nuovo integratore, devi mantenere la normale routine in modo da poter identificare se un integratore è la causa di effetti avversi.
  • Interrompere l’assunzione del supplemento se si verificano effetti avversi e segnalarli. Se ti senti male o “spento” dopo aver iniziato un nuovo integratore, smetti di prenderlo. Dopo tutto, la tua salute è la nostra massima priorità!

Migliori marchi

In base alle tue esigenze o necessità ti indico quali sono le migliori aziende produttrici di integratori e a cosa occorrono.

  • Calcio: Kirkland Signature (Costco).
  • CoQ10: Life Extension.
  • Melatonina: Life Extension.
  • Multivitaminico: Puritan’s Pride.
  • Omega-3: Carlson.
  • Probiotici: Jarrow.
  • Vitamina D: Life Extension
Sara Hernández Díez

Sono spagnola, vivo da un po’ in Italia, l’inglese è la mia terza lingua, il mio lavoro è scrivere e tradurre. E io amo il mio lavoro: mi dà da respirare (oltre che da mangiare…). Come obiettivo ho quello non di descrivere un prodotto ma di farlo diventare il tuo prodotto.

Back to top
menu
sceltaintegratori.it